Vai al contenuto

STUDENTI IN LOTTA PER LA VITA

20 dicembre 2010

LA VITA LOTTA PER UN FUTURO

Riguardando i fotogrammi della battaglia di Roma mi viene da piangere,
perché noi lottavamo per i Principi, per un altro mondo, per un Uomo nuovo,
nel punto più alto dello sviluppo, ma il “pischello” che geme trascinato via dai poliziotti,
o quello ferito che sorride loro, e anche quello che lancia in aria un bastone
lottano per la vita, per un futuro purché sia – per tutti, persino per chi impone questo regime post-imperiale.
Eccolo il famoso “desiderio”: quello della Vita di esistere, l’insopprimibile, inestirpabile vita.
La lotta di classe che è scoppiata di nuovo e il parlamento bloccato forse distrarranno le sinistre, intente a giochi di palazzo, dal formulare un Programma alternativo e trovare un leader credibili, senza i quali non può vincere.
D’accordo con Giovanni Russo Spena (“La politica muore”) sui fondamentali beni comuni, ma invece di decrescita sarebbe forse meglio dire Benessere, o Emancipazione, dal lavoro schiavistico e atomizzato, per un lavoro associato.
Il principale compito di una Sinistra potrebbe essere quello di individuare dove e come
esistono già processi di lavoro associato, e comunità basate su progetti alternativi: promuoverli, valorizzarli, additarli a modelli.
“Fare egemonia” su una Cultura nuova.


Annunci
2 commenti leave one →
  1. fernirosso permalink
    20 dicembre 2010 21:22

    COME NON SOSTENERE QUELLO CHE QUI HAI DETTO CON CHIAREZZA ESTREMA. Siamo arrivati all’osso,il corpo della democrazia è un cratere dove Ugolino mangia la sostanza dei suoi parenti. Non si rendono conto, tutti, quelli che siedono ai palazzi del governo, che non hanno mandati per dirigere nessuno, che sono solo dei burattini di legno come pinocchio e peggio di lui hanno fatto società con gatto e volpe,con dentiere da squalo,ma tutto questo non porta a nulla,poiché hanno tagliato alla radice ciò che produceva la loro ricchezza.
    Vuoti loro hanno svuotato il forziere ed ora non resta che fame e non è buona consigliera.
    Serve formare gruppi collaboranti,non in concorrenza, lo dico da così tanto tempo che mi pare di sentre la voce tornare indietro eserve trovare alternative, costasse anche ripercorre i propri passi come i paguri,per produzioni che tengano conto di altri parametri e non solo del profitto. ferni

  2. fernirosso permalink
    20 dicembre 2010 23:37

    l’ho portato anche in fb e lo hanno condiviso anche altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: